Informazioni personali                               esporta pdf

Nome

de maria antonino

 
       

Telefono

3381292357

 

Fax

0110701661

 

E-mail

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Nazionalità

Italiana

 

Data di nascita

19. gennaio, 1980

 

Esperienza lavorativa

Date (da – a)

Dal 2014 a oggi

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Libero professionista con partita IVA

 

Tipo di azienda o settore

Mi occupo di consulenza aziendale per la corretta gestione degli olivi in Piemonte e Valle d’Aosta. Collaboro con la maggior parte delle aziende olivicole piemontesi per la gestione e la corretta conduzione degli impianti e partecipo alla organizzazione di eventi divulgativi, di formazione e per la realizzazione di corsi di assaggio di olio.

Collaboro con Associazioni, Enti di Ricerca privata e pubblica, Istituti Superiori, per le attività di ricerca olivicola nel Nord Italia.

Di seguito elencate le principali.

Aziende:

Az. Ag. Castello di Neive –Neive (CN), Az. Agr. Rio Ceronda – Torino (TO), Az. Agr M3.1 Courgnè (TO), Freedom Srl. Milano (MI), Soc. Semplice Santa Caterina – Pinerolo (TO), S.R.T. Immobiliare – Milano (MI), Promoviaggi - Milano (MI).

Enti, Istituzioni Pubbliche e Istituti Superiori:

Agrion - Fondazione per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico dell’agricoltura piemontese, Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari. Fondazione ISI (Istituto Interscambio Scientifico), CNR (IMAMOTER – CNR), Asspo (Associazione Piemontese Olivicoltori), Consorzio Tutela Olio Extravergine Piemonte e Valle d’Aosta, Consorzio tutela Olio Monferrato, Associazione dei due Laghi, istituto di istruzione superiore di stato "Umberto I" – sezione Verzuolo, Istituto Istruzione Superiore. "G. Bonfantini" – Novara.

 

Tipo di impiego

Principali mansioni e responsabilità

Consulente

Mi sono occupato della progettazione, realizzazione, conduzione e gestione degli oliveti. Per gli enti di ricerca e le Associazioni ho realizzato oltre alla consulenza tecnica rivolta agli associati anche corsi di formazione teorica e pratica.

 

Date (da – a)

Dal 2011 al 2013

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Fondazione ISI (Istituto Interscambio Scientifico) – Az. Agricola Rio Ceronda

 

Tipo di azienda o settore

Ricerca scientifica finalizzata alla produzione aziendale

 

Tipo di impiego

Principali mansioni e responsabilità

 


Ricercatore a progetto

Vincitore di borsa di studio erogata dalla Fondazione e co-finanziata dall’azienda Agricola Rio Ceronda con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Colture Arboree della Facoltà di Agraria di Torino. Lo studio riguardava la ricerca di olivi storici e in generale il miglioramento della qualità nella filiera olivicola con il miglioramento delle tecniche innovative e competitive per la micropropagazione in vitro. A seguito della localizzazione e mappatura degli esemplari storici presenti in Piemonte, si è provveduto alla sanificazione e alla propagazione in vitro di alcune piante madri.

 

Date (da – a)

Dal 2009 al 2011

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Facoltà di Agraria – Università degli Studi di Torino

 

Tipo di azienda o settore

Ente di Ricerca

 

Tipo di impiego

Principali mansioni e responsabilità

Ricercatore a progetto

Ho partecipato al progetto regionale “Potenzialità dell’olivicoltura in Piemonte: caratterizzazione ambientale degli areali; adattabilità delle varietà e valutazioni qualitative dell’olio in cui si valutavano gli aspetti agronomici e colturali dell’olivo in Piemonte. Nello specifico mi sono occupato di potatura, concimazione, difesa degli impianti e consulenza agronomica alle aziende scelte nel progetto. Inoltre presso il Dipartimento di Zootecnica della Facoltà di Agraria ho eseguito le analisi chimiche standard per la classificazione merceologica dell’olio prodotto: acidità, perossidi, composizione acidica, polifenoli totali, indagine spettrofotometrica.

Durante il progetto ho realizzato, a seguito di un censimento, un database degli olivicoltori piemontesi con relative mappe di dislocazione degli impianti.

 

Date (da – a)

2006 al 2009

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Facoltà di Agraria – Università degli Studi di Torino

 

Tipo di azienda o settore

Ente di Ricerca

 

Tipo di impiego

Ricercatore a progetto

 

Principali mansioni e responsabilità

Ha partecipato al progetto regionale “Ricerca dell’adattabilità delle cultivar di olivo al clima piemontese. Valutazione della produttività e delle caratteristiche degli oli ottenuti” coordinato dall’Asspo (Associazione Piemontese Olivicoltori) e con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Colture Arboree dell’Università degli Studi di Torino.

 

Date (da – a)

2007 a oggi

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Consorzio Tutela Olio Extravergine di Oliva Piemonte e Valle d’Aosta

 

Tipo di azienda o settore

Consorzio di Tutela

 

Tipo di impiego

Responsabile tecnico

 

Principali mansioni e responsabilità

Dalla data di costituzione ho collaborato alla stesura del Disciplinare di Produzione ad oggi in attuazione in tutte le aziende associate. Inoltre ho fornito indicazioni per la corretta gestione agricola delle aziende degli Associati.

Per il Consorzio ho tenuto molti incontri tecnici e corsi formativi in varie località piemontesi. Gli ultimi sono stati tenuti a Manta (CN) nei giorni 23-24-25 Aprile 2016 in occasione della manifestazione Ramuliva.

 

Date (da – a)

2005 al 2015

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Asspo (Associazione Piemontese Olivicoltori)

 

Tipo di azienda o settore

Associazione di categoria

 

Tipo di impiego

Responsabile tecnico

 

Principali mansioni e responsabilità

Per dieci anni sono stato il responsabile tecnico dell’Associazione fornendo servizio tecnico agli associati, realizzando e gestendo il sito internet dell’Associazione. Sono stato il responsabile (frantoiano) del frantoio dato in gestione all’Asspo dal Comune di Vialfrè sia per quanto riguarda la conduzione sia per quanto riguarda l’espletazione delle formalità burocratiche per la distribuzione agronomica dei residui di lavorazione sia per la gestione del Registro SIAN.

 

Date (da – a)

1996 al 2005

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Az Agr. Cutrì (Careri ) Az. Agr. Filastro (Careri), Az. Agr. Trimboli (Careri)

 

Tipo di azienda o settore

Aziende agricole

 

Tipo di impiego

Bracciante agricolo

 

Principali mansioni e responsabilità

Ho svolto attività di collaborazione nella gestione dell’intera filiera produttiva per conto delle aziende agricole ad indirizzo olivicolo. In modo particolare sono stato responsabile dell’approvvigionamento di materie prime, responsabile di campo e collaboratore nella gestione contabile e amministrativa. Mi sono occupato della produzione di ortaggi e della gestione dell’oliveto.

 

Date (da – a)

Dal 2006 a oggi

 

Nome e indirizzo del datore di lavoro

Libero professionista

 

Tipo di azienda o settore

Formazione

 

Tipo di impiego

Docente

 

Principali mansioni e responsabilità

Ho svolto corsi di formazione professionale finanziati da enti pubblici o privati rivolti a professionisti e agricoltori; presso il Comune di: Olivola (AL) Bricherasio (TO), Chieri (TO), Vialfrè (TO), Manta (CN), Verzuolo (CN), Revello (CN), Settimo Vittone (TO), Rosignano M.to (AL), Lesa (NO) e presso il comune di Pisano (NO).

Nel 2008 ho tenuto un corso di formazione professionale organizzato dalla Coldiretti di Mondovì (CN) e finanziato dalla Regione Piemonte. 

Nel 2010 ha svolto attività didattica a studenti e tecnici dell’Istituto Tecnico Agrario “Cavallini” di Solcio di Lesa e nel 2007 a studenti e tecnici dell’Istituto Tecnico Agrario “V. Luparia” di Rosignano e dell’Istituto Agrario “Umberto I” di Alba sez. staccata di Verzuolo.

Dal 2006 mi occupo della formazione professionale degli olivicoltori per conto dell’Asspo (Associazione Olivicoltori Piemontese) e del Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva “Piemonte” e “Valle d’Aosta”. Annualmente ho svolto corsi di formazione rivolti sia a neofiti che a professionisti illustrando le pratiche agronomiche di gestione dell’oliveto, le problematiche biotiche e abiotiche che possono presentarsi in Piemonte, i metodi corretti di raccolta e trasformazione delle olive.

Inoltre dal 2010 collaboro alla organizzazione della manifestazione “Ramuliva” in collaborazione con l’arch. Paolo Pejrone e l’Associazione Palcoscenico del Marchesato.

 

Istruzione e formazione

 

• Date (da – a)

1999-2005

 

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

Università degli Studi di Torino – Facoltà di Agraria

 

 

• Qualifica conseguita

Dottore in Scienze e Tecnologie Agrarie

 

 

Capacità e competenze personali

Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali

 

Madrelingua

italiano

 

Capacità di lettura

buono

 

Capacità di scrittura

buono

 

Capacità di espressione orale

buono

 

 

CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI

                               

Buone attitudini al lavoro in autonomia nonché di gruppo, anche in ambiente multiculturale. la costante collaborazione con gli agricoltori, con gli studenti e altri professionisti mi ha fatto sviluppare una elevata capacità di relazione e interazione con buona capacità di leadership

 

Capacità e competenze organizzative

CAPACITÀ DI ORGANIZZARE IL LAVORO DI GRUPPO; PREDISPOSIZIONE ALL’APPROFONDIMENTO DELLE PROBLEMATICHE (CONOSCIUTE E NON) AFFRONTATE, SIA DAL PUNTO DI VISTA FISCALE CHE TECNICO PRATICO

 

Capacità e competenze tecniche

.

OTTIMA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI SOFTWARE APPLICATIVI IN AMBIENTE WINDOWS (WORD, EXCEL, POWER POINT...). BUONA CAPACITA’ DI GESTIONE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI IRRIGAZIONE E FERTIIRRIGAZIONE. ESPERIENZA DI LABORATORIO PER LA REALIZZAZIONE DI ANALISI CHIMICHE SU OLIO.

 

Altre capacità e competenze

Competenze non precedentemente indicate.

MOLTA ESPERIENZA PER LA REALIZZAZIONE DI PIANI DI CONCIMAZIONE E CALCOLI IDRAULICI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI.

 

 

PATENTE   Sono in possesso della patente B  


Ulteriori informazioni

Sito web www.antoninodemaria.it

 

Allegato

Elenco principali pubblicazioni

 

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003 e successive modifiche.
 
 

Allegato : principali pubblicazioni

Calvo A., Deboli R., Preti C., De Maria A., 2014 Daily exposure to hand arm vibration by different electric olive beaters. Journal of Agricultural Engineering volume XLV:424

 Deboli R., De Maria A., Calvo A., Forni E., Preti C., 2013 Le vibrazioni meccaniche nella raccolta delle olive. M&Ma Macchine e Motori Agricoli. LXXI n°3 Marzo : 52-54

Aghemo C., Albertino A., Gobetto R., Lussiana C., De Maria A., Isocrono D., 2011 - Fatty acid characterization of Piedmont olive oils. European Journal of Lipid Science and Technology

Stasi G., Forni E.G., De Maria A. 2011- La sperimentazione presso l’istituto Cavallini di Lesa. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2): 54-56.

Cossu Q.A., Forni E.G., De Maria A., Spanna F., 2011- La modellistica entomologica applicata alla difesa dell’olivo. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2):45-47.

De Maria A., Forni E.G., Gabutto G. 2011. L’impianto sperimentale di Verzuolo: esperienza didattica e di ricerca. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2): 54-56.

De Maria A., Lussiana C., Forni E.G., Me G., Isocrono D., 2011 - La qualità dell’olio piemontese. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2):40-42.

Forni E.G., De Maria A., Spanna F., Isocrono D., 2011 - Olivicoltura in aree marginali: casi di studio in Piemonte. Atti del II convegno nazionale dell’olivo e dell’olio. Perugia: 62.

Forni E.G., Spanna F., Isocrono D., De Maria A., 2011- Le caratteristiche bioclimatiche delle aree olivicole piemontesi. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2): 37-39.

Heffler E., Guida G., Bruna E., Losappio L., De Maria A., Isocrono D., 2011 - Polline di ulivo e Oleaceae: un allergene emergente anche al Nord Italia. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2): 60-61.

Isocrono D., De Maria A., Me G., Forni E.G., Spanna F., 2011 - Il progetto Potenzialità dell’olivicoltura in Piemonte: caratterizzazione ambientale degli areali; adattabilità delle varietà e valutazioni qualitative dell’olio. In: Isocrono et al. (ed.), Olivicoltura in aree marginali ricerca e prospettive in Nord Italia. Università degli Studi di Torino (ISBN 978-88-902754-3-2): 34-36.

Isocrono D., De Maria A., Forni E. G., Spanna F., Baratono P.L., 2011 - POLPI Potenzialità dell’olivicoltura in Piemonte: caratterizzazione ambientale degli areali; adattabilità delle varietà e valutazioni qualitative dell’olio. Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura, 72: 96-101.

De Maria A., Heffler E., 2007. Censimento degli olivi in Piemonte. Atti del Convegno Olivicoltura in Piemonte, primo incontro tecnico:12 – 17. 

De Maria A., Bonavia R., 2007. Gli impianti sperimentali, esperienze. Atti del Convegno Olivicoltura in Piemonte, primo incontro tecnico: 28-30. 

Aquilino A., De Maria A., 2007. Come da una passione nasce un rinnovamento. Atti del Convegno Olivicoltura in Piemonte, primo incontro tecnico: 31-34. 

Me G., De Maria A., 2007. L’olio extravergine di oliva e le sue qualità. Atti del Convegno Olivicoltura in Piemonte, primo incontro tecnico: 47-53. 

De Maria A., Lussiana C., Mellano G., 2007. Valutazione qualitativa degli oli piemontesi: acidi grassi, perossidi, acidità.  Atti del Convegno Olivicoltura in Piemonte, primo incontro tecnico: 54-62. 

De Maria A., Pia T., Turchi A., 2008 - Olivicoltura in Provincia di Torino: un censimento ragionato. Ed. Provincia di Torino. 96 pp.

 Forni E., La Iacona T, Spanna F., Isocrono D., De Maria A.,

L'olivicoltura in Piemonte- un progetto tra ricerca e sviluppo. Annali del Settore Fitosanitario regionale 2008: 62-65.

Forni E., De Maria A., Spanna F., Isocrono D.-2009- Clima e qualità dell'olio in Piemonte: confronto tra aree di produzione. in "Abstract Book" del I° convegno Nazione dell'Olivo e dell'Olio. Portici 1-2 Ottobre: 50

Forni E., Cossu Q.A., De Maria A., Sanna M. , Spanna F., Isocrono D. -2009- Utilizzo di un modello di dinamica di popolazione per l’analisi del comportamento in Piemonte di  Bactrocera  oleae- presentazione V Giornate di Studio sui modelli per la Protezione delle Piante. Piacenza, 27-29 Maggio 2009, Università Cattolica del Sacro Cuore.

De Maria A., Me G., Isocrono D., Radicati L., – 2009. Adattabilità delle cultivar di olivo al clima piemontese. Valutazione della produttività e delle caratteristiche degli oli ottenuti. Quaderni della Regione Piemonte – Agricoltura  inserto 67 33-34

De Maria A., Bonavia R., 2009. La sperimentazione a Verzuolo a tre anni dalla realizzazione dell’impianto varietale.  Atti del Convegno l’Olivicoltura in Piemonte, secondo incontro tecnico: 8-10

De Maria A., Lussiana C., Forni E., Me G., Isocrono D., 2009. Valutazione qualitativa degli oli piemontesi: acidi grassi perossidi, acidità libera. Atti del Convegno l’Olivicoltura in Piemonte, secondo incontro tecnico: 18-28

Spanna F., Forni E., De Maria A., La Iacona T. Isocrono D., 2009. Effetti della variabilità climatica nelle aree olivicole piemontesi. Atti del Convegno l’Olivicoltura in Piemonte, secondo incontro tecnico: 39 - 48

Forni E., Cossu A., De Maria A., Sanna M., Spanna F., 2009. Studio sull’applicazione del modello IBM per la simulazione della dinamica di popolazione di Bactrocera oleae in Piemonte. Atti del Convegno l’Olivicoltura in Piemonte, secondo incontro tecnico: 49-52

Me G., De Maria A., 2009. Interventi agronomici a seguito di stress da freddo. Atti del Convegno l’Olivicoltura in Piemonte, secondo incontro tecnico: 53-59

 

 

Iscriviti alla newsletter

Lasciando il Tuo indirizzo mail riceverai periodicamente comunicati tecnici inerenti la coltivazione dell'olivo in Piemonte!

Abilita il javascript per inviare questo modulo